Tu sei qui

Bonus sociale idrico

Dal 2018 gli utenti del settore idrico in condizioni di disagio economico potranno usufruire di uno sconto in bolletta attraverso il Bonus sociale idrico, agevolazione disposta a livello nazionale da parte dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) con delibera 897/2017/R/idr a seguito della previsione del d.P.C.M. 13 ottobre 2016.

All'agevolazione potranno accedere tutti i nuclei familiari con Indicatore di situazione economica equivalente Isee inferiore a 8.265 euro, limite che sale a 20.000 euro se si hanno più di 3 figli fiscalmente a carico.
Si tratta delle medesime condizioni già previste per usufruire del bonus elettrico e gas.

La richiesta va presentata al proprio comune di residenza (o ai Caf delegati dal comune) congiuntamente alla domanda per il bonus elettrico e/o gas e, quando accettata, permetterà di usufruire di uno sconto in bolletta pari al costo di 18,25 mc annui (equivalenti a 50 litri al giorno, cioè il quantitativo minimo stabilito per legge per il soddisfacimento dei bisogni personali) per ciascun componente il nucleo familiare.
Lo sconto verrà erogato:

  • direttamente in bolletta per chi è intestatario diretto di un'utenza idrica

  • in un'unica soluzione (su conto corrente, con assegno non trasferibile) per utenti indiretti

Anche i beneficiari di Reddito di cittadinanza/pensione di cittadinanza possono presentare domanda.

La richiesta di bonus per il solo 2018 potrà essere presentata (congiuntamente a quella per il bonus elettrico e/o gas) a partire dal 1 luglio 2018. Successivamente, la richiesta va presentata circa un mese prima della scadenza dell'agevolazione in corso.

Informazioni dettagliate e la modulistica necessaria per presentare o rinnovare la richiesta sono sui siti di ARERA e di AIT.

zipModuli bonus sociale idrico

 


INFORMAZIONI IN RELAZIONE ALL'EMERGENZA COVID-19

A seguito della deliberazione ARERA del 17 marzo 2020 (76/2020/r/com) riguardanti "disposizioni urgenti in materia di bonus elettrico, bonus gas e bonus sociale idrico in relazione alle misure urgenti introdotte nel paese connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19", gli utenti che hanno il bonus in scadenza tra l'1 marzo e il 30 aprile 2020 hanno la possibilità di rinnovare la domanda per l'erogazione dei bonus oltre la scadenza originariamente prevista, entro 60 giorni successivi al termine di questo periodo. Verrà quindi garantita (dopo le consuete verifiche sulle condizioni di accesso) la continuità degli stessi bonus, con validità retroattiva a partire dalla data di scadenza originaria. 
Il rinnovo manterrà la durata di 12 mesi. Sempre nell'ottica di agevolare gli utenti, ARERA ha sospeso i flussi delle comunicazioni riguardanti:

  • necessità di rinnovo della domanda di bonus, 
  • ammissibilità o meno al regime di compensazione, 
  • emissione dei bonifici domiciliati agli utenti indiretti
  • accettazione o meno delle domande di remissione dei bonifici non riscossi. 

Il periodo di validità delle previsioni potrà essere aggiornato in conformità ai possibili futuri provvedimenti normativi in materia di emergenza Covid-19.

 

Uffici al pubblico

Sportelli, PuntoAcque e PuntoPiù: dove e quando.


GUASTI - INTERRUZIONI

Da fisso e mobile, attivo 24h/24

 

Scrivici

Comunica direttamente
con noi.


PRATICHE

Da fisso, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

 

Tutela degli utenti

Tutta la modulistica per richieste, reclami e conciliazioni


PRATICHE

Da mobile*, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

(*) costo dipendente dal gestore