Tu sei qui

Bollette dell'acqua post lockdown: tutte le informazioni utili

29 Ottobre 2020

Tanti i casi di bollette con la comunicazione di un consumo superiore al normale.

In questi giorni sono pervenute ad Acque SpA segnalazioni da parte di alcuni utenti che, nell’ultima bolletta, hanno ricevuto la comunicazione di un consumo superiore alla propria media storica.

Insieme a questa comunicazione, è riportato il suggerimento all’utente di effettuare una verifica del proprio impianto idrico, al fine di escludere la possibile presenza di una perdita, che potrebbe aver causato la registrazione del consumo anomalo. Tali comunicazioni sono previste dal Regolamento del Servizio Idrico a tutela dell’utente, nelle situazioni in cui si evidenziano consumi superiori di almeno il 50% rispetto alla media storica. In questo modo l’utente può controllare il proprio impianto domestico e verificare che non sia presente un guasto: qualora fosse accertata una perdita occulta, potrebbe effettuare la riparazione, accedere alle agevolazioni tariffarie previste e, se necessario, richiedere una dilazione dei pagamenti.

Negli ultimi mesi si è assistito a un incremento di queste comunicazioni, soprattutto per le utenze domestiche residenziali e condominiali. Tale crescita, che si riscontra su tutto il territorio gestito da Acque SpA, più che a un aumento delle perdite sugli impianti domestici, è in larga parte dovuta all’aumento dei consumi idrici nel corso del lockdown, che rientra per intero nel periodo preso in considerazione nell’ultima fatturazione. In quella fase è probabile che si siano verificati aumenti anche sensibili nei consumi di acqua, vista la prolungata permanenza dei cittadini all’interno delle abitazioni. Tuttavia, non potendo escludere a priori possibili alti consumi dovuti a perdite sulla rete privata, Acque SpA prosegue a suggerire anche in questa fase, e in tutti questi casi, di controllare il proprio impianto.

Un ulteriore fattore che può comportare aumenti della bolletta - ma non dei consumi – è un eventuale conguaglio. Meno ponderabile risulta invece l’effetto degli aumenti tariffari, che nel corso del 2020 si attestano mediamente intorno all’1,5% rispetto all’anno precedente.

Tuttavia, le situazioni possono essere le più svariate e non tutte riconducibili a determinati standard. Pertanto, in caso di dubbi e per avere maggiori informazioni, è sempre utile contattare Acque SpA per analizzare insieme a un operatore la propria specifica situazione.

A fronte delle problematiche connesse all’emergenza Covid, Acque SpA ha inoltre disposto la possibilità di accedere a rateizzazioni anche molto lunghe, che l’utente può richiedere senza l’applicazione di interessi di sorta (ovviamente in caso di pagamenti regolari). Ulteriormente, sono a disposizione agevolazioni come il bonus sociale idrico e il bonus idrico integrativo alle quali si può accedere presentando domanda presso il comune di residenza.


COME SI FA A CONTROLLARE SE C'È UNA PERDITA

È sufficiente chiudere tutti i rubinetti presenti nell’abitazione (compresi autoclave, lavatrici, lavastoviglie, etc.), accedere al contatore e appuntarsi i numeri indicati dal totalizzatore (inclusi quelli rossi). A distanza di almeno 3-4 ore (si consiglia, ad esempio, di eseguire l’operazione nel corso della notte) si va a verificare se ci siano stati movimenti sul totalizzatore del contatore. In caso affermativo, significa che il misuratore ha registrato un passaggio d’acqua e che quindi è presente una dispersione idrica.


CONTATTARE ACQUE È SEMPLICE

  • Videochiamata, su appuntamento dal lunedì al giovedì dalle 8:30 alle 16:30.
  • Call center, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18, il sabato dalle 9 alle 13: 800982982 da telefono fisso, 050843843 da telefono mobile.
  • Uffici al pubblico (PuntoAcque), su appuntamento dal lunedì al giovedì dalle 8:30 alle 16:30.
  • Scrivici
 

Uffici al pubblico

Sportelli, PuntoAcque e PuntoPiù: dove e quando.


PRONTO INTERVENTO

Da fisso e mobile, attivo 24h/24

 

Scrivici

Comunica direttamente
con noi.


PRATICHE

Da fisso, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

 

Tutela degli utenti

Tutta la modulistica per richieste, reclami e conciliazioni


PRATICHE

Da mobile, attivo dal Lun-Ven 9-18; Sab 9-13