Tu sei qui

Riparazione perdite: la soluzione inizia con te

Se ti capita di vedere una perdita, c’è solo una cosa da fare:
chiama il 
numero verde 800 983 389, gratuito e attivo 24 ore su 24.
 
Perché Acque SpA è impegnata quotidianamente nella manutenzione e nel potenziamento della rete idrica, ma con oltre 6mila chilometri di rete da gestire, per riparare le perdite - a partire dalla loro individuazione - è necessario un gioco di squadra. E la soluzione comincia dalla fattiva collaborazione degli utenti.

Questo vale più che mai nel periodo estivo e nei casi di perdurante siccità, quando la disponibilità della risorsa idrica diminuisce sensibilmente rispetto al resto dell’anno.
Meno acqua, maggiore attenzione al risparmio idrico, ma guasti che aumentano.
Se da un lato può essere difficile comprendere il richiamo a evitare gli sprechi mentre si nota un numero di perdite superiore agli standard, dall’altro non è una contraddizione: con il caldo, le condotte sono infatti soggette a maggiori sollecitazioni, e questo vale quanto più il terreno nel quale si trova l’infrastruttura è secco.
Noi moltiplichiamo i nostri sforzi - dando sempre priorità alle rotture di maggiore entità e a quelle che rischiano di far mancare l’acqua alle utenze - voi potete aiutarci segnalando le perdite al nostro numero verde 800 983 389.
Ma perché le perdite “esistono”? Come mai aumentano in alcuni periodi dell’anno? Perché non diminuiscono nonostante gli investimenti del gestore idrico? E ancora, come si riparano?
Andiamo con ordine…

Come mai si verificano le perdite? E perché, spesso, insistono sullo stesso tratto di condotta?
Le perdite ci sono perché la rete idrica del Basso Valdarno è obiettivamente datata. Si tratta in realtà di un problema nazionale, dovuto principalmente alla mancanza di investimenti nel settore negli ultimi decenni del Novecento. La risorsa che gestiamo tende per sua natura a usurare le infrastrutture dentro cui scorre, inoltre le condotte sono collocate sotto terra, sottoposte a pressioni fisiche esterne e a modifiche nei flussi a seconda della domanda. Tutti fattori che assegnano alle tubazioni una durata limitata nel tempo: mediamente 40 anni. Ogni anno Acque SpA riserva ingenti fondi alla manutenzione straordinaria delle reti, ma ciò non è sufficiente a far fronte a tutte le esigenze nel medesimo arco temporale. Sarebbe impensabile, da un punto di vista economico ma anche in termini di forza lavoro, sostituire l’intera rete idrica in poco tempo.

Ho segnalato una perdita: come mai non siete intervenuti subito ma sono passati alcuni giorni?
Perché gestiamo le perdite e i guasti sulla rete idrica secondo un protocollo. E in realtà, interveniamo subito: una volta giunta la segnalazione (da un cittadino, da un ente, dai propri operativi), nel giro di poche ore la perdita è oggetto di un sopralluogo per stabilire l'entità del guasto. La valutazione viene effettuata sulla base di diversi parametri: potenziali rischi a cose o a persone, interruzione dell'erogazione idrica presso le utenze, volume di acqua dispersa, etc. Poi la riparazione viene inserita nel crono-programma di interventi che tiene di conto del livello di priorità e del grado di urgenza. Un po' come il triage al pronto soccorso, con l'assegnazione dei differenti codici ai pazienti in attesa.

C’è un’altra perdita sul solito punto di quella precedente: è stata fatta male la riparazione?
No, è più probabile che la nuova perdita si sia verificata nel tratto adiacente al punto in cui c’è stato il primo guasto (anche se l’acqua fuoriesce dallo stesso punto nel terreno). Se un tratto di tubazione è obiettivamente datato, è soggetto a maggiori rischi di rotture. Non sempre è possibile prevedere lo stato di salute di una condotta, che può deteriorarsi rapidamente. Per questo non è inusuale che il solito tratto di tubazione sia interessato, in rapida successione, da guasti e rotture impreviste, specialmente nel periodo estivo quando la rete è sottoposta a un ulteriore stress aggiuntivo.

Ma se una tubazione è deteriorata, come mai non la sostituite?
Perché, purtroppo, non sempre è possibile procedere subito con un intervento di completa sostituzione di una condotta, operazione ingente da un punto di vista economico e - tranne in casi particolarmente rilevanti - da programmare e inserire nei piani di investimento concordati con l'Autorità Idrica Toscana. Le tubazioni da sostituire su tutto il territorio sono moltissime, sarebbe impensabile sostituirle tutte insieme e in breve tempo. Gli interventi di sostituzione delle condotte sono quindi progettati e programmati anno dopo anno. In attesa di poter eseguire il lavoro risolutivo, si procede perciò con riparazioni puntuali delle singole perdite.

Però è un peccato vedere lo spreco di acqua che fuoriesce dal terreno...
Vero. Ma nello svolgimento di un servizio essenziale come il nostro, la nostra assoluta priorità deve essere quella di garantire con continuità l’erogazione idrica presso le utenze, anche nelle condizioni più estreme di siccità o di temperature sotto zero. La riduzione delle perdite rappresenta uno dei molteplici obiettivi sui quali siamo concentrati, insieme alla fornitura di acqua potabile e al servizio di fognatura e depurazione. Per Acque la lotta ai guasti sulla rete è comunque una missione quotidiana: perdere acqua non significa solo perdere risorsa preziosa, ma anche l'energia per gestirla: in poche parole, è un costo, anche per noi. Comprendiamo perfettamente le aspettative dei cittadini che, segnalando lodevolmente le perdite, vorrebbero vedere tutte le riparazioni effettuate nel giro di poche ore, ma è grazie a questa organizzazione basata sulle priorità che in questi anni siamo riusciti a ridurre le perdite - e le dirette conseguenze in termini di erogazione del servizio - in gran parte del territorio gestito.

Quindi, cosa devo fare se vedo una perdita?
Puoi metterti in contatto con il nostro call center guasti, gratuito e attivo 24 ore su 24, al numero verde 800 983 389. Questo strumento consente ai nostri colleghi di raccogliere tutte le informazioni necessarie in modo preciso, e di attivare in tempi più rapidi la procedura per il sopralluogo e la successiva riparazione del guasto.

 

Uffici al pubblico

Sportelli, PuntoAcque e PuntoPiù: dove e quando.


GUASTI - INTERRUZIONI

Da fisso e mobile, attivo 24h/24

 

Scrivici

Comunica direttamente
con noi.


PRATICHE

Da fisso, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

 

Richieste reclami istanze

Tutta la modulistica per richieste, contestazioni o reclami.


PRATICHE

Da mobile*, attivo dal Lun-Ven: 9-18; Sab 9-13

(*) costo dipendente dal gestore